Simonetta Geninatti Crich

Nata a Torino nel 1967, si è laureata in chimica all’Università della sua città, dove ha poi conseguito un dottorato di ricerca in scienze biochimiche. Nell’ateneo torinese si è svolta gran parte della sua carriera professionale, pur con diverse collaborazioni con molti gruppi di ricerca sia in Italia che all’estero. Oggi affianca l’attività di ricerca a quella didattica nel Dipartimento di biotecnologie molecolari e scienze per la salute dell’Università di Torino.

Progetti seguiti

An innovative Neutron Capture Therapy approach for the treatment of Mesothelioma and diffused thoracic tumour

Nome dell'istituzioneUniversità degli Studi di Torino
RegionePiemonte
Budget97.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2019 - 2024
Descrizione

Il progetto di ricerca ha l’obiettivo di mettere a punto una terapia innovativa per il trattamento del mesotelioma e altri tumori diffusi nella parete toracica. In particolare, scopo del progetto è verificare la fattibilità e l’efficacia di una radioterapia altamente selettiva, definita terapia a cattura di neutroni del boro. Si tratta di una radioterapia in due fasi: nella prima fase si somministra una sostanza contenente l’elemento boro (biocompatibile e non radioattivo), capace di depositarsi selettivamente nelle cellule tumorali, mentre in una fase successiva si procede all’irradiazione della parte interessata con un raggio di neutroni a bassa energia, poco dannosi per le cellule sane ma in grado di indurre nel boro cambiamenti atomici tali da uccidere le cellule tumorali. A questo approccio sarà abbinato l’utilizzo di sostanze che inibiscano un enzima di cui le cellule di mesotelioma sono particolarmente ricche (la carbonic anhydrase IX) e in grado di amplificare l’effetto tossico della radioterapia.