Nato a Torino nel 1966, si è laureato in biologia all’Università degli Studi di Parma e ha conseguito un dottorato di ricerca in scienze neurologiche presso l’Università di degli Studi Torino. Ha svolto attività di ricerca all’Indiana University di Indianapolis e alla New York University School of Medicine. Oggi insegna all’Università di Torino, dove guida un gruppo di ricerca in genomica funzionale.

Progetti seguiti

Exploiting synthetic lethal interactions to improve the therapeutic efficacy of proteasome inhibitors

Nome dell'istituzioneUniversità degli Studi di Torino
RegionePiemonte
Budget139.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2018 - 2023
Descrizione

Il progetto di ricerca ha come obiettivo la messa a punto di nuovi approcci terapeutici per il mieloma multiplo e il linfoma a cellule mantellari. Queste neoplasie negli ultimi anni hanno beneficiato di importanti progressi terapeutici. Tuttavia i nuovi farmaci, in particolare gli inibitori del proteasoma, tendono a perdere di efficacia a causa della capacità delle cellule tumorali di sviluppare resistenza. Il progetto punta a ripristinare la sensibilità del tumore a questi trattamenti, sia identificando nuovi bersagli terapeutici da colpire con composti da utilizzare in combinazione con gli inibitori del proteasoma, sia sperimentando nuove strategie per veicolare i farmaci, per esempio utilizzando nanoparticelle.