Roberto Bianco

Nato a Napoli nel 1971, si è laureato in medicina e chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli; nello stesso ateneo ha ottenuto la specializzazione in oncologia. Dopo un’esperienza di ricerca alla Vanderbilt University di Nashville (USA) e il dottorato di ricerca in oncologia molecolare conseguito all’Università degli Studi di Chieti, dal 2002 è tornato a Napoli dove oggi è responsabile del Programma infradipartimentale di terapie innovative dell’Azienda ospedaliera universitaria Federico II di Napoli e guida il gruppo di ricerca del Laboratorio di terapie molecolari presso l’Università Federico II di Napoli. Dal 2016 è direttore del Centro interdipartimentale di ricerca clinica e traslazionale dell’Università Federico II di Napoli (CIRCET).

Progetti seguiti

P21-activated kinases signaling and resistance to epidermal growth factor receptor inhibition in colorectal cancer

Nome dell'istituzioneUniversità degli Studi di Napoli "Federico II"
RegioneCampania
Budget97.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2018 - 2023
Descrizione

Il progetto di ricerca ha l’obiettivo di identificare i meccanismi di resistenza ai trattamenti nel cancro al colon. Negli ultimi anni l’utilizzo di farmaci diretti contro il recettore EGFR ha consentito di ottenere importanti risultati nel trattamento di questo tumore. Tuttavia la grande maggioranza dei pazienti sviluppa resistenza alla cura. Il progetto punta a studiare i meccanismi alla base della perdita di efficacia dei farmaci, concentrandosi in particolare sul ruolo delle proteine della famiglia PAK che potrebbero svolgere un ruolo cruciale. Se questa ipotesi fosse confermata, l’inibizione di tali proteine potrebbe consentire nuovi approcci terapeutici nei pazienti affetti da tumore del colon retto.