Pietro Pichierri

Nato a Viterbo nel 1970, si è laureato in scienze biologiche all’Università degli Studi della Tuscia e nello stesso ateneo ha conseguito un dottorato di ricerca in biochimica ed evoluzione biologica. Dopo un’esperienza di ricerca presso l’Institute de Cancerologie Gustave Roussy di Parigi, si è trasferito a Roma, all’Istituto superiore di sanità, dove oggi coordina un gruppo di ricerca che si occupa di stabilità del genoma.

Progetti seguiti

Novel functions of RAD52 in protection of perturbed DNA replication and implication for genome instability of cancer

Nome dell'istituzioneIstituto Superiore di Sanità
RegioneLazio
Budget140.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2018 - 2023
Descrizione

Il progetto di ricerca è focalizzato su RAD52, una proteina che svolge un ruolo importante nella fedeltà dei processi di replicazione delle cellule. RAD52 è rilevante anche nelle cellule tumorali, caratterizzate da un’intensa attività di replicazione con molti errori. Obiettivo dello studio è capire se l’eccessiva espressione di questa proteina nelle cellule tumorali può influire sulla resistenza ad alcuni farmaci e se, invece, la sua inibizione può essere una strategia efficace per arrestare la proliferazione tumorale.