Paolo Sportoletti

Nato a Perugia nel 1977, si è laureato in medicina e chirurgia presso l’Università di Perugia e nello stesso ateneo ha conseguito la specializzazione in ematologia e il dottorato di ricerca in biotecnologie del trapianto di midollo osseo umano. Ha lavorato presso il Beth Israel Deaconess Medical Center a Boston e il Memorial Sloan-Kettering Cancer Center a New York. Oggi svolge attività didattica all’Università di Perugia e di ricerca e clinica all’Ospedale S. Maria della misericordia della città umbra.

Progetti seguiti

Exploring novel approaches to NOTCH1 targeting as therapy for chronic lymphocytic leukemia

Nome dell'istituzioneUniversità degli Studi di Perugia
RegioneUmbria
Budget162.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2018 - 2023
Descrizione

Il progetto di ricerca ha l’obiettivo di mettere a punto nuove strategie terapeutiche per la leucemia linfatica cronica. In particolare, la ricerca punta a identificare composti in grado di contrastare l’attività del gene NOTCH1, che svolge un ruolo decisivo nello sviluppo della malattia e, se mutato, è associato a una prognosi peggiore. Lo studio dettagliato dei meccanismi in cui è coinvolto questo gene, inoltre, potrebbe portare a individuare potenziali bersagli molecolari contro cui indirizzare nuovi farmaci.