Nato a Terlizzi (BA) nel 1985, si è laureato in medicina e chirurgia presso l’Università degli Studi di Bari e nello stesso ateneo ha conseguito la specializzazione in oncologia medica. Si è poi trasferito al H. Lee Moffitt Cancer Center & Research Institute a Tampa (USA) per tre anni. Oggi è di nuovo a Bari, dove affianca l’attività di ricerca a quella clinica presso il Policlinico universitario.

Progetti seguiti

Development of CAR-T cells for future treatment of GEP-NETs

Nome dell'istituzioneUniversità degli Studi di Bari Aldo Moro
RegionePuglia
Budget97.405 €
Tipo di progettoMFAG
Annualità2019 - 2024
Descrizione

Il progetto di ricerca ha l’obiettivo di mettere a punto una strategia terapeutica basata sulle cellule CAR-T per i tumori neuroendocrini gastro-entero-pancreatici. Le cellule CAR–T sono linfociti T prelevati da un paziente e reinfusi nel suo organismo dopo essere stati modificati geneticamente in laboratorio al fine di potenziarne l’azione contro il tumore. È una strategia innovativa ma che a oggi si è dimostrata efficace soltanto in alcuni tumori del sangue. Il progetto punta a sfruttare una peculiarità delle cellule dei tumori neuroendocrini gastro-entero-pancreatici, cioè la forte presenza dei recettori per la somatostatina (SSTR), quale marcatore attraverso cui i linfociti T modificati possano riconoscere e uccidere le cellule tumorali.