Nato a Sondrio nel 1968, si è laureato in scienze biologiche presso l’Università degli Studi di Milano. Dal 1997 ha iniziato a lavorare alla Fondazione IRCCS Istituto nazionale dei tumori a Milano, dove si è svolta quasi interamente la sua carriera professionale, salvo alcune parentesi all’estero: in Norvegia, all’Institute for Cancer Research presso l’Oslo University Hospital; nel Regno Unito, presso il Beatson Institute for Cancer Research a Glasgow; in Australia, al Children’s Medical Research Institute di Sidney. Oggi svolge attività di ricerca presso la struttura complessa di farmacologia molecolare dell’IRCCS Istituto nazionale dei tumori.

Progetti seguiti

Assessing ALT-related C-circle DNA levels in tumors of mesenchymal origin: implications for cancer aggressiveness

Nome dell'istituzioneFondazione I.R.C.C.S. Istituto Nazionale dei Tumori - Milano
RegioneLombardia
Budget126.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2019 - 2024
Descrizione

Obiettivo del progetto di ricerca è individuare indicatori prognostici e possibili bersagli terapeutici per nuovi trattamenti contro alcuni tumori rari ancora difficili da curare: il leiomiosarcoma, il liposarcoma e il mesotelioma peritoneale maligno. Nello specifico, il lavoro si concentra su particolari strutture associate ai telomeri, le aree terminali dei cromosomi il cui comportamento alterato è determinante per far acquisire alle cellule tumorali la capacità di eludere i processi di morte cellulare. Tali strutture, chiamate C-circles, potrebbero fornire informazioni preziose sull’andamento della malattia. In particolare si pensa che i C-circles possano essere associati all’aggressività del tumore e alla mancata risposta ai trattamenti: se così fosse, queste informazioni potrebbero essere usate per sviluppare strategie per ottimizzare i trattamenti e migliorare la sopravvivenza dei pazienti oncologici.