Manuela Helmer-Citterich

Nata a Trieste nel 1957, si è laureata in fisica all’ Università “La Sapienza” di Roma, occupandosi fin dal tirocinio di biofisica e poi di biologia molecolare. Si è trasferita poi, come ricercatrice, all’Università di Roma “Tor Vergata”, lavorando anche due anni presso lo European Molecular Biology Laboratory di Heidelberg e poi nel gruppo di biologia computazionale dell’IRBM di Pomezia. Oggi è professore ordinario all’Università di Roma “Tor Vergata”, dove insegna biologia molecolare. È inoltre socio fondatore e presidente onorario della Società italiana di bioinformatica.

Progetti seguiti

Citterich - Discovery and perturbation of pathogenic variations in the kinase network regulating cancer-associated super-enhancers

Nome dell'istituzioneUniversità degli Studi di Roma "Tor Vergata"
RegioneLazio
Budget35.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2019 - 2024
Descrizione

Il progetto di ricerca sfrutta le potenzialità della bioinformatica, cioè dell’analisi di grandi quantità di dati prodotti da laboratori situati in tutto il mondo, per identificare nuove possibili strategie terapeutiche contro il cancro. In particolare, il lavoro si concentra sulle varianti nel genoma che cambiano le relazioni tra le chinasi (una classe di proteine spesso coinvolte nel cancro) e una nuova classe di regolatori della trascrizione detti “super-enhancer”, che hanno la capacità di aumentare drasticamente i livelli di espressione di alcuni geni, gli oncogeni, che favoriscono lo sviluppo del tumore. La relazione tra chinasi e “super-enhancer” potrebbe essere infatti cruciale in molti tipi di tumore. Comprendere nel dettaglio questi meccanismi potrebbe portare all’identificazione di nuovi bersagli per farmaci antitumorali.