Nata a Milano nel 1974, si è laureata in scienze biologiche nel 1999 presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi sperimentale svolta all’Istituto di tecnologie biomediche avanzate del CNR di Milano. In seguito ha lavorato presso il Dipartimento di oncologia sperimentale e medicina molecolare della Fondazione IRCCS Istituto nazionale dei tumori di Milano, dove ha svolto gli studi per il conseguimento del dottorato presso la Open University di Milton Keynes (UK). Ha poi proseguito come post-doc alla Fondazione IRCCS Istituto nazionale dei tumori, dove nel 2012 ha creato il suo gruppo di ricerca indipendente. Nel 2014 ha vinto il premio Giovani ricercatori della Fondazione IRCCS Istituto nazionale dei tumori e dal dicembre 2016 è ricercatrice all’Istituto di genetica molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche a Pavia.

Progetti seguiti

TSPY-Like 2, a gender specific player in the DNA damage response

Nome dell'istituzioneConsiglio Nazionale delle Ricerche
RegioneLombardia
Budget97.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2018 - 2023
Descrizione

Il progetto di ricerca punta a chiarire alcuni dei meccanismi molecolari alla base della diversa predisposizione ai tumori di maschi e femmine. In particolare, la ricerca si focalizza su TSPYL2, una proteina coinvolta nei meccanismi che proteggono le cellule dai danni al DNA e che ha un ruolo nello sviluppo di diversi tumori. La proteina sembra inoltre avere delle funzioni specifiche a seconda del genere: in risposta a stress tossici per il genoma, TSPYL2 ha un diverso comportamento nei maschi e nelle femmine. Nello studio si cercherà di chiarire i meccanismi che legano TSPYL2 allo sviluppo dei tumori e se la proteina svolga effettivamente un ruolo nella diversa predisposizione di maschi e femmine ad ammalarsi di alcuni tumori.