Nata nel 1973 a Este (PD), si è laureata in biologia presso l’Università di Padova e nello stesso ateneo ha conseguito un dottorato di ricerca in scienze oncologiche dell’età evolutiva e una specializzazione in patologia clinica. Oggi è responsabile nazionale della diagnostica molecolare dei linfomi non-Hodgkin nell’ambito dell’Associazione italiana di emato-oncologia pediatrica, e svolge la sua attività di ricerca presso la Clinica di oncoematologia pediatrica del Dipartimento di salute della donna e del bambino dell’Azienda ospedaliera-Università di Padova.

Progetti seguiti

Identification of New Biomarkers of Disease Progression in Non-Hodgkin Lymphoma of Childhood: the Role of Liquid Biopsy

Nome dell'istituzioneFondazione Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza - IRP
RegioneVeneto
Budget128.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2018 - 2023
Descrizione

Il progetto di ricerca ha l’obiettivo di identificare nuovi biomarcatori nei linfomi non-Hodgkin pediatrici attraverso lo studio degli esosomi, minuscole vescicole rilasciate dalle cellule tumorali nel circolo sanguigno. Si ritiene che gli esosomi possano corrompere, per così dire, le cellule sane che potrebbero limitare la crescita del tumore. Inoltre potrebbero essere coinvolti nella resistenza ai trattamenti e nella recidiva della malattia. Lo studio, oltre a indagare nel dettaglio il ruolo degli esosomi, punta a identificare i marcatori a essi associati che si possono trovare nel sangue. Ciò potrebbe migliorare la diagnosi e consentire la scelta del trattamento più adatto a contrastare la malattia.