Giuseppe Sciumè

Nato a Palermo nel 1982, si è laureato in biotecnologie genomiche presso l’Università di Roma La Sapienza e nello stesso ateneo ha ottenuto un dottorato di ricerca in scienze immunologiche. Ha trascorso i successivi sei anni negli Stati Uniti, completando un periodo di ricerca post-dottorato ai National Institutes of Health (NIH) a Bethesda, Maryland. Oggi coordina un gruppo di ricerca presso il Dipartimento di medicina molecolare dell’Università di Roma La Sapienza, in un laboratorio affiliato all’Istituto Pasteur-Fondazione Cenci Bolognetti.

Progetti seguiti

Dissecting roles for NCR+ innate lymphoid cells in colorectal cancer

Nome dell'istituzioneIstituto Pasteur Italia - Fondazione Cenci Bolognetti
RegioneLazio
Budget100.000 €
Tipo di progettoMFAG
Annualità2018 - 2023
Descrizione

Il progetto di ricerca punta a chiarire il ruolo delle cellule linfoidi innate nell’insorgenza del cancro del colon retto. Si tratta di un gruppo di cellule del sistema immunitario, scoperte di recente. Il loro compito è sorvegliare le barriere che separano il nostro organismo dall’ambiente esterno, per esempio le mucose, come quelle dell’intestino. Studi recenti hanno mostrato cambiamenti profondi nelle cellule linfoidi innate estratte da tessuto tumorale. Il sospetto è che, come avviene per altre cellule del sistema immunitario, anche queste possano essere corrotte, per così dire, dal cancro ed esercitare un’azione pro-tumorale. Nel progetto il team di ricercatori cercherà di verificare questa ipotesi e identificare i meccanismi alla base di questo fenomeno. Se i risultati saranno positivi, le cellule linfoidi innate potrebbero diventare il bersaglio di nuovi approcci terapeutici contro il cancro del colon retto.