Giovanna D'Amico

Nata a Milano nel 1972, si è laureata in biologia presso l’Università degli Studi di Milano e ha poi conseguito una specializzazione in applicazioni biotecnologiche presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Ha iniziato l’attività di ricercatrice all’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri per trasferirsi nel 2000 al Centro di ricerca M. Tettamanti di Monza, dove oggi dirige l’Unità di ricerca di immunologia e terapia cellulare.

Progetti seguiti

Finding key players in leukemia-stroma crosstalk as targets for new treatments in childhood Acute Lymphoblastic Leukemia

Nome dell'istituzioneFondazione M. Tettamanti M. De Marchi Onlus
RegioneLombardia
Budget118.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2019 - 2024
Descrizione

Il progetto di ricerca ha l’obiettivo di individuare nuove strategie terapeutiche per la leucemia linfoblastica acuta a precursori B (BCP-ALL), un tumore del sangue che prende origine dalla linea stipite dei linfociti B ed è la neoplasia più frequente in età pediatrica. Il lavoro si concentra in particolare sull’interazione tra le cellule di BCP-ALL e il microambiente tumorale, che svolge un ruolo protettivo nei confronti del tumore e ne sostiene la crescita e la diffusione. Attraverso la comprensione dettagliata dei meccanismi molecolari coinvolti, si punta a identificare possibili bersagli per nuovi farmaci che consentano di migliorare l’efficacia delle terapie convenzionali.