Nato a Roma nel 1965, si è laureato prima in chimica e tecnologia farmaceutiche e poi in farmacia all’Università di Torino, ateneo dove ha svolto la gran parte della sua carriera professionale e dove oggi è professore ordinario di chimica generale presso il Dipartimento di biotecnologie molecolari e scienze per la salute.

Progetti seguiti

Boosting the efficacy of liposomal doxorubicin against ovarian cancer by local ultrasound stimulation under MRI guidance

Nome dell'istituzioneUniversità degli Studi di Torino
RegionePiemonte
Budget112.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2018 - 2023
Descrizione

Il progetto di ricerca ha l’obiettivo di aumentare l’efficacia della chemioterapia nel trattamento del tumore dell’ovaio. In particolare, lo studio punta a valutare la potenzialità della stimolazione locale con ultrasuoni non termici nel trattamento terapeutico del tumore trattato con il farmaco doxorubicina, trasportato da nanotrasportatori liposomiali per ridurne gli effetti collaterali. L’applicazione degli ultrasuoni ha lo scopo di “staccare” il farmaco dal suo trasportatore e di facilitarne la diffusione nella lesione tumorale, aumentandone l’efficacia. Il progetto prevede inoltre di creare una versione del medicinale rilevabile con la risonanza magnetica, in modo da poter visualizzare il rilascio del farmaco, valutarne l’effetto terapeutico e poter prevedere l’esito della terapia.