Elisabetta Rovida

Nata a Firenze nel 1970, si è laureata in scienze biologiche all’Università della sua città, dove ha conseguito anche il dottorato di ricerca in patologia sperimentale. Dopo diversi anni di post-doc, alcuni dei quali sostenuti da borse di studio della Fondazione italiana per la ricerca sul cancro (FIRC), oggi è ricercatrice presso il Dipartimento di scienze biomediche, sperimentali e cliniche dell’Università di Firenze e insegna alla Scuola di scienze della salute umana dello stesso ateneo.

Progetti seguiti

Dissecting the role of extracellular signal-regulated kinase 5 in cellular senescence and drug resistance in melanoma

Nome dell'istituzioneUniversità degli Studi di Firenze
RegioneToscana
Budget89.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2019 - 2024
Descrizione

Il progetto di ricerca ha l’obiettivo di mettere a punto nuove strategie terapeutiche contro il melanoma. Lo studio parte dai risultati di una precedente ricerca sostenuta da AIRC, da cui era emerso che l’enzima ERK5 svolge un ruolo chiave nella crescita del melanoma e che la sua inibizione induce la senescenza cellulare, una condizione di arresto irreversibile della proliferazione delle cellule tumorali. Con lo studio attuale si intende comprendere nel dettaglio i meccanismi con cui agisce questa molecola, gli effetti della sua inibizione e il suo ruolo nei meccanismi di resistenza ai trattamenti. Queste informazioni saranno essenziali per capire se ERK5 potrà diventare un bersaglio valido contro cui indirizzare nuovi farmaci contro la malattia.