Cristina Scielzo

Nata a Genova nel 1975, ha conseguito la laurea in biotecnologie all’Università della sua città e la laurea magistrale in biotecnologie mediche, molecolari e cellulari presso l’Università Vita-Salute San Raffaele. Dopo un dottorato di ricerca in fisiologia conseguito presso l’Università degli Studi di Milano, è ora group leader all’IRCCS Ospedale San Raffale nella Divisione di oncologia sperimentale.

Progetti seguiti

Targeting bio-mechanical cues that sustain CLL progression in the tumor microenvironment

Nome dell'istituzioneFondazione Centro San Raffaele
RegioneLombardia
Budget115.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2018 - 2023
Descrizione

Il progetto di ricerca ha l’obiettivo di studiare le interazioni esistenti tra le cellule leucemiche e il microambiente circostante, al fine di capire come queste influenzino la progressione della leucemia linfatica cronica e la resistenza alle terapie. La ricerca si concentra in particolare sul ruolo di una proteina (HS1) che si ritiene agisca come “traduttore” dei messaggi provenienti dal microambiente verso le cellule tumorali e viceversa. Per studiare le cellule leucemiche nel loro microambiente, verranno sviluppati nuovi modelli di coltura 3D che permetteranno di ricreare un sistema più simile possibile a quello fisiologico. Tutto questo dovrebbe contribuire a identificare nuovi meccanismi alla base delle interazioni tra leucemia e microambiente e potrebbe portare a nuove strategie terapeutiche per prevenire o bloccare la progressione della malattia.