Pier Paolo Di Fiore vince il Premio Galileo 2021 con "Il prezzo dell'immortalità"

Pier Paolo Di Fiore vince il Premio Galileo 2021 con "Il prezzo dell'immortalità"

Nella prestigiosa cornice del Teatro Verdi di Padova, il 17 ottobre alle 11 è stato assegnato il Premio letterario Galileo per la divulgazione scientifica 2021 al volume Il prezzo dell’immortalità – Cosa sappiamo del cancro e come possiamo sconfiggerlo (Il Saggiatore, 2020), scritto dal ricercatore AIRC Pier Paolo Di Fiore, che ha deciso di devolvere i proventi del libro e la somma vinta alla nostra Fondazione.

Il prezzo dell’immortalità ha ottenuto 42 voti dalla giuria popolare, composta da studenti universitari provenienti da tutta Italia e dagli studenti di 10 classi delle scuole secondarie di secondo grado.

Pier Paolo Di Fiore è docente di patologia generale presso l’Università degli Studi di Milano e direttore del Programma di Novel Diagnostics dell’Istituto europeo di oncologia. Dal 1984 al 1995 ha lavorato negli Stati Uniti presso il National Cancer Institute ed è stato poi tra i fondatori di IFOM. È membro della European Molecular Biology Organization e dell’Accademia nazionale dei Lincei.

Nel suo libro, che ospita una prefazione del filosofo della scienza ed esperto di evoluzione Telmo Pievani, Di Fiore racconta come le cellule crescono e si dividono, come i meccanismi sani vengono alterati dalle mutazioni genetiche e come il tumore sovverte il sistema immunitario. Ma si sofferma anche su ciò che sappiamo sulla malattia, su come prevenirla e come curarla e, in particolare, su quali sono i filoni di ricerca su cui puntare per il futuro.

Di Fiore indaga, oltre agli sviluppi più recenti della ricerca, anche la storia sociale della malattia: una storia fatta di studiosi e dottori, di pazienti e delle loro famiglie, di dolorose sconfitte e insperati successi, di grandi intuizioni e madornali errori.

  • Autori:

    Redazione

  • Data di pubblicazione:

    18 ottobre 2021