Cinque giorni di appuntamenti in diretta sui social

Cinque giorni di appuntamenti in diretta sui social

La prima settimana di novembre Fondazione AIRC rinnova il tradizionale appuntamento con I Giorni della Ricerca per fare il punto sull’emergenza cancro e raccogliere nuove risorse per i ricercatori impegnati a contrastarla. 

Quest'anno AIRC offre cinque giorni di appuntamenti in diretta sui social in compagnia di divulgatori, ricercatori e testimoni dell'importanza della ricerca. Una piccola maratona social di approfondimento che ci terrà compagnia dal 2 al 6 novembre 2020.

Gli appuntamenti su Facebook e Youtube

Ogni giorno dal 2 al 6 novembre Roberta Villa, Daniela Ovadia e Michela Vuga conducono tre appuntamenti diversi per raccontare i progressi della ricerca e intervistarne i protagonisti sui profili Facebook e YouTube di AIRC. 

roberta-villa-giorni20

Ore 13.00

Roberta Villa conduce la rassegna «A che punto è la ricerca sul cancro», in cui racconta i più importanti passi avanti della ricerca nel corso dell'ultimo anno.

michela-vuga-giorni20

Ore 18.30

Michela Vuga intervista i protagonisti della ricerca sul cancro in Italia, ricercatori AIRC impegnati sul campo in «Noi siamo Ricerca». Si parlerà di immunoterapia, dei progressi della ricerca sul tumore del pancreas e di tanto altro ancora.

daniela-ovadia-giorni20

Ore 21.00

Daniela Ovadia, accompagnata dai disegni di Jacopo Sacquegno, ci mostrerà come nascono le "bufale" sulla prevenzione e la cura del cancro e come è possibile orientarsi tra le informazioni disponibili online.

Gli appuntamenti su Instagram

riccardo-di-deo-giorni20

Ore 18.00

Ogni sera sul profilo airc.itRiccardo Di Deo, nutrizionista e divulgatore di AIRC intervisterà in diretta ospiti quali Beatrice Mautino, Renato Bruni, Ruggero Rollini e Massimo Temporelli. Si parlerà di ricerca, innovazione, salute e ambiente. 

Durante tutte le dirette sarà possibile fare domande e interagire con ospiti e conduttori. Le puntate saranno salvate sui nostri profili social e rese disponibili anche in seguito.

  • Autori:

    Redazione

  • Data di pubblicazione:

    30 ottobre 2020