Fondazioni Bancarie

Nel rispetto dei propri scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo nel proprio territorio di riferimento, importanti Fondazioni di origine bancaria hanno deciso di contribuire al successo della ricerca oncologica targata AIRC.

Le fondazioni di origine bancaria possono promuovere nel proprio territorio di riferimento bandi all’avanguardia per rilevanza scientifica e impatto sociale, delegando ad AIRC il processo di valutazione dei progetti di ricerca oncologica più meritevoli.  

Decidendo di affiancare AIRC, le fondazioni bancarie contribuiscono non solo al grande obiettivo di rendere il cancro sempre più curabile, ma anche al potenziamento economico, sociale e culturale del territorio, perché investire nella ricerca significa creare energie e sinergie capaci di generare un forte impatto in termini di sviluppo locale.

Per sapere come sostenere la ricerca sul cancro insieme ad AIRC, non esitare a contattarci:

Contatti

Stefano Sammarco
+39 347 3479140
+39 02.7797354
stefano.sammarco@airc.it

I Progetti

logo-Fondazione-CR-Firenze

Fondazione Cassa Risparmio Firenze e Fondazione AIRC: oltre 5 milioni per la ricerca sul cancro in Toscana

La partnership tra Fondazione CR Firenze e Fondazione AIRC nasce nel 2016, con l’intento di promuovere e sostenere la migliore ricerca sul cancro nell’area di Firenze, Empoli e Prato. In quattro anni di proficua collaborazione, le due istituzioni hanno messo a disposizione della comunità scientifica del territorio oltre 5 milioni di euro per sostenere innovativi progetti di ricerca oncologica.

Dall’alleanza delle due Fondazioni è nato nel 2016 il bando congiunto Multi-User Equipment, con l’obiettivo di mettere a disposizione della comunità scientifica apparecchiature d’avanguardia ad altissima tecnologia per implementare le attività di ricerca coinvolte. L’investimento congiunto ha consentito, inoltre, di sostenere tre programmi di ricerca di durata triennale – coordinati dai ricercatori dell’Università di Firenze Paola Chiarugi, Annarosa Arcangeli, Luigi Messori – che hanno portato, ad oggi, al coinvolgimento di 20 diversi gruppi di ricerca sul territorio.

Dall’inizio di questa collaborazione, inoltre, sono stati sostenuti 25 progetti di ricerca, tra cui 2 My First AIRC Grant, 13 Investigator Grant, 8 borse di studio triennali per giovani ricercatori in formazione presso l’Università di Firenze e 2 borse di studio per l’estero per giovani ricercatori, per periodi di perfezionamento presso il Dana-Farber Cancer Institute e il Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston.

La partnership tra Fondazione CR Firenze e Fondazione AIRC rappresenta l’esempio perfetto dell’importanza di investire in ricerca per produrre un forte impatto sociale ed economico sul territorio, andando in particolar modo a promuovere la formazione di nuove generazioni di medici-ricercatori.

logo carical

Carical

AIRC e Fondazione Carical: da 15 anni insieme per la ricerca oncologica

Dal 2005, Fondazione Carical e AIRC lavorano in sinergia per favorire l’avanzamento della ricerca oncologica presso gli istituti calabresi e lucani. Un impegno concreto che ha portato a risultati di forte impatto per il territorio, come la realizzazione di un laboratorio di eccellenza in campo ematologico, poi confluito nell’Unità di Ematologia dell’Ospedale Annunziata di Cosenza. Dopo 15 anni, la collaborazione prosegue con concretezza, come spiega il dott. Luigi Morrone, presidente di Fondazione Carical:

“La nostra Fondazione, ormai da diversi anni, intrattiene un rapporto di proficua e solidale collaborazione con AIRC. Recentemente, abbiamo erogato un contributo per il cofinanziamento di una borsa di studio triennale riservata a giovani ricercatori calabresi e lucani. E anche questo è un modo per concorrere allo sviluppo della nostra realtà territoriale.”