PSA

Di che cosa si tratta?

Il dosaggio del PSA, cioè dell'antigene prostatico specifico, è un esame di laboratorio eseguito su un normale prelievo di sangue.

Top

È un esame che possono fare tutti?

Il PSA si prescrive solo agli uomini perché è un indicatore di possibili malattie della prostata, organo esclusivamente maschile. È indicato a chi ha avuto una diagnosi di tumore alla prostata per tenere sotto controllo la malattia e in chi ha disturbi che ne fanno sospettare la presenza.
Il suo uso per la diagnosi precoce in persone senza sintomi, cioè come test di screening, è invece discusso, ma la maggior parte degli esperti concordano che non è mai indicato oltre i 70 anni di età; sotto i 50 anni alcuni lo consigliano solo se ci sono stati in famiglia altri casi della stessa patologia. È bene inoltre sapere che i valori crescono naturalmente con l'età e in presenza di ipertrofia benigna della prostata, una condizione estremamente comune.

Gli individui di origine africana tendono inoltre ad avere livelli più alti di PSA, al contrario degli asiatici che in genere li hanno più bassi, così come gli obesi più gravi.

Top

Occorre qualche tipo di preparazione particolare all'esame?

Per ridurre il rischio di errore dell'esame è importante non effettuare il prelievo se si ha un'infezione delle vie urinarie in corso. Non bisognerebbe avere svolto un'intensa attività fisica né sessuale nelle 48 ore precedenti all'esame, perché entrambe queste condizioni possono innalzare i livelli del PSA nel sangue. Valori sopra la norma possono essere dovuti anche a un'esplorazione rettale eseguita dal medico nell'ultima settimana o a una biopsia della prostata nelle ultime sei.

Al contrario, alcuni farmaci o prodotti di erboristeria per la cura della prostata possono mascherare livelli alterati di PSA, per cui è importante segnalare al medico la loro eventuale assunzione.

Top

È meglio che mi faccia accompagnare da qualcuno o posso venire da solo? Potrò guidare la macchina per tornare a casa?

Il dosaggio del PSA avviene tramite un semplice esame del sangue, per cui non occorre essere accompagnati.

Top

L'esame è doloroso o provoca altri tipi di disagio?

Il dolore che si può provare è quello di qualunque prelievo di sangue.

Top

L'esame comporta dei rischi immediati?

No.

Top

L'esame comporta dei rischi a lungo termine?

No, se non, in caso di valori alterati, quelli legati ad accertamenti e terapie di cui non è dimostrata in tutti i casi l'utilità.

Top

Quanto dura?

Il prelievo in sé dura pochi secondi; il referto, nei centri più attrezzati, può essere ritirato già dopo un giorno.

Top

Alla fine devo restare in osservazione? Per quanto?

Dopo il prelievo si può tornare subito a casa.

Top

Posso riprendere subito la mia vita normale o devo avere particolari accortezze?

Una volta effettuato il prelievo si può riprendere la propria vita di ogni giorno.

Top

Le informazioni presenti in questa pagina non sostituiscono il parere del medico

Ultimo aggiornamento lunedì 16 settembre 2013.

Agenzia Zadig

Articolo conforme ai principi HONCode

Leggi anche

Diagnosi precoce

Diagnosi precoce

Prevenzione per tutti

Prevenzione per tutti

Facciamo chiarezza

Facciamo chiarezza

(IN)CURABILE

Incurabile

Scopri in che direzione stanno lavorando i nostri ricercatori e quello che anche tu puoi fare per rendere il cancro sempre più curabile.

Vai al sito speciale

5 X 1000 X AIRC

Cinque per 1000

Inserisci il codice fiscale di AIRC nello spazio destinato al 5X1000 della tua dichiarazione dei redditi e aiutaci a moltiplicare i risultati della ricerca.

Richiedi un sms promemoria con il codice fiscale!