Simona Soverini

Nata a Bologna nel 1975, si è laureata in scienze biologiche all’Università Alma Mater Studiorum di Bologna e nello stesso ateneo ha conseguito prima una specializzazione in chimica e tecnologie alimentari e poi un dottorato di ricerca in ematologia clinica e sperimentale svolgendo l’attività di ricerca all’Istituto di ematologia Lorenzo e Ariosto Seràgnoli di Bologna. Oggi è ricercatrice all’Università della stessa città.

Progetti seguiti

ReSETting SETD2/H3K36Me3 deficiency in advanced systemic mastocytosis and chronic myeloid leukemia

Nome dell'istituzioneAlma Mater Studiorum Università di Bologna
RegioneEmilia Romagna
Budget anno in corso61.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2019 - 2024
Descrizione

Scopo del progetto è indagare i meccanismi e gli effetti del malfunzionamento del gene SETD2 nei pazienti con leucemia mieloide cronica e mastocitosi sistemica, una malattia rara caratterizzata dall’accumulo di un particolare tipo di cellule chiamate mastociti. Il gene SETD2 svolge un importante ruolo nel preservare l’integrità del genoma e sue alterazioni sono state osservate nella grande maggioranza dei pazienti affetti da queste patologie (e anche in una parte cospicua di pazienti con tumori solidi). Il progetto punta a studiare nel dettaglio i meccanismi che legano le alterazioni al gene SETD2 alla leucemia e alla mastocitosi, al fine di individuare nuove terapie mirate in grado di agire specificamente contro questo deficit.