Enrico Velardi

Nato a Perugia nel 1979, si è laureato in scienze biologiche presso l’Università degli studi della sua città e nello stesso ateneo ha ottenuto un dottorato di ricerca in biotecnologie farmacologiche e farmacologia clinica. Ha proseguito la sua formazione al Memorial Sloan Kettering Cancer Center a New York, dove è rimasto per otto anni. Nel 2018 è tornato in Italia avviando un proprio laboratorio di ricerca presso l’Ospedale pediatrico Bambino Gesù a Roma.

Progetti seguiti

Novel therapeutic strategies to enhance post-transplant hematopoietic reconstitution

Nome dell'istituzioneOspedale Pediatrico Bambino Gesù
RegioneLazio
Budget anno in corso99.935 €
Tipo di progettoMFAG
Annualità2019 - 2024
Descrizione

Scopo del progetto di ricerca è mettere a punto strategie più efficaci per il trapianto di cellule staminali emopoietiche, quello che è comunemente noto come trapianto di midollo osseo. Si tratta di un trattamento potenzialmente curativo per una grande varietà di tumori del sangue. Uno degli effetti secondari più deleteri legati a questo approccio è la soppressione del sistema immunitario dei pazienti, che si verifica a causa della necessità di eliminare le cellule tumorali residue con trattamenti molto aggressivi (chemioterapia e radioterapia) prima di poter effettuare il trapianto.
Per ovviare a questi problemi, con il progetto si punta a migliorare la ricostituzione immunitaria post-trapianto sfruttando la capacità degli ormoni sessuali di regolare le cellule staminali emopoietiche. In particolare, il gruppo di ricerca si focalizzerà sulla capacità delle cellule staminali emopoietiche di esprimere il recettore dell’ormone luteinizzante e utilizzerà questo criterio per selezionare cellule con elevato grado di staminalità. Lo stesso criterio potrebbe essere impiegato per mettere a punto un trattamento meno aggressivo da utilizzare prima del trapianto.