Nato a Perugia nel 1972, si è laureato in medicina e chirurgia all’Università degli studi della sua città e nello stesso ateneo ha conseguito la specializzazione in ematologia. Dopo un’esperienza alla Columbia University di New York, una parentesi all’Istituto europeo di oncologia a Milano e un post-dottorato alla Medical School dell’Università di Duisburg-Essen, in Germania, nel 2010 è tornato a Perugia. Oggi svolge attività di ricerca clinica e traslazionale su leucemie e linfomi all’Istituto di ematologia dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia e insegna all’Università di Perugia, dove è professore associato di ematologia.

Progetti seguiti

Genetics and targeted therapy of classical Hodgkin lymphoma

Nome dell'istituzioneUniversità degli Studi di Perugia
RegioneUmbria
Budget anno in corso478.000 €
Tipo di progettoIG
Annualità2019 - 2024
Descrizione

Scopo del progetto di ricerca è identificare nuove possibili terapie contro il linfoma non Hodgkin, un tumore tra i più frequenti degli adolescenti e nei giovani adulti. La chemioterapia e la radioterapia sono in grado di sconfiggere la neoplasia nella maggior parte dei pazienti, ma possono avere seri effetti collaterali nel lungo termine. Inoltre una parte non trascurabile di malati non risponde in maniera soddisfacente alla terapia. Il progetto si svilupperà su due binari paralleli: da una parte saranno sperimentati due regimi terapeutici comprendenti farmaci a bersaglio molecolare; dall’altra saranno indagate le cause di questa neoplasia, concentrandosi soprattutto su alcune mutazioni genetiche che si riscontrano con particolare frequenza e rivolgendo attenzioni specifiche anche ad aree del genoma non codificanti, vale a dire che non contengono istruzioni per la sintesi di proteine.