Notte Europea dei Ricercatori

Notte Europea dei Ricercatori

Da Trento a Palermo, passando per Padova, Napoli e Trieste, i ricercatori AIRC incontrano il pubblico per raccontare le sfide della ricerca sul cancro e i progressi raggiunti grazie al sostegno dei donatori:

  • Padova, Palazzo del Bo | VenetoNight | Ricercatrice: Paola Zanovello, Università degli Studi di Padova
  • Palermo, Orto Botanico | Sharper | Ricercatore: Giorgio Stassi, Università degli Studi di Palermo
  • Trento, MUSE | La notte dei ricercatori | Ricercatore: Alberto Inga, Università degli Studi di Trento
  • Napoli, Orto Botanico, 28 settembre dalle 17.00 e 29 settembre dalle 10.00 alle 14.00 | Meet Me Tonight | Ricercatori: Francesca Carlomagno ed Enrico Avvedimento Università degli Studi di Napoli "Federico II"
  • Trieste | Trieste Next Sharper I Ricercatore: Fiamma Mantovani e altri 6 ricercatori Università degli Studi di Trieste

La Notte Europea dei Ricercatori è l’occasione ideale per sensibilizzare bambini, giovani e adulti sul tema del cancro, che molto spesso spaventa ma che grazie alla ricerca e ai suoi progressi sta diventando sempre più curabile, e sul tema dell’alimentazione, come elemento di primaria importanza che ci permette di mantenere uno stato di salute.

Partiremo dalla visualizzazione al microscopio delle cellule sane dell’epitelio boccale per poi andare a spiegare la trasformazione tumorale, il tutto affrontato in modo divulgativo, leggero ma non superficiale.

Il tema dell’alimentazione sarà discusso tramite due giochi accattivanti che permetteranno al pubblico di imparare semplici regole che potranno mettere in pratica quotidianamente per la prevenzione delle malattie oncologiche. Nel dettaglio un gioco mostrerà lo zucchero presente negli alimenti mentre il secondo permetterà di conoscere i cereali in chicco, ancora poco utilizzati nelle tavole degli italiani.

  • Autori:

    Redazione

  • Data di pubblicazione:

    26 settembre 2018