Cancro io ti boccio, torna a scuola l’iniziativa a favore della ricerca

Cancro io ti boccio, torna a scuola l’iniziativa a favore della ricerca

Sono aperte le adesioni all'iniziativa rivolta alle scuole per distribuire le Arance della Salute il 25 e 26 gennaio 2019, con la possibilità di vincere PC con stampanti.

Torna anche quest’anno venerdì 25 e sabato 26 gennaio 2019 l’iniziativa di AIRC, Cancro io ti boccio, un percorso didattico proposto alle scuole di ogni ordine e grado, per “dare una lezione al cancro” coinvolgendo i ragazzi in un’esperienza unica di volontariato, con la distribuzione a scuola delle Arance della Salute®. L’occasione per unire studenti e insegnanti in una giornata di impegno civico, promuovendo la cittadinanza attiva, il valore della ricerca scientifica e della sana alimentazione. 

Da oltre 15 anni, più di 900 scuole si uniscono ai volontari di AIRC per distribuire arance rosse italiane, in reticelle da 2,5 kg, a fronte di un contributo associativo di 9 euro: il ricavato viene usato per finanziare i progetti di ricerca più innovativi svolti nelle principali istituzioni italiane e per assegnare borse di studio a giovani laureati che si vogliono specializzare in oncologia.

Inoltre, tutte le scuole aderenti potranno partecipare all'estrazione di PC con stampanti laser.

L’iniziativa Cancro io ti boccio non è circoscritta solo al giorno del banchetto delle Arance; AIRC infatti propone alle scuole partecipanti un percorso modulare che può prevedere diversi appuntamenti durante l’anno: lezioni in classe con kit didattici sul tema della prevenzione e dell’educazione alimentare, giochi educational online disponibili anche per la LIM. Inoltre, AIRC offre l’opportunità di ospitare un ricercatore nella propria scuola, per un dialogo in cui condividere entusiasmo e curiosità, parlare di prevenzione e di scienza.

Per partecipare compila il modulo a questo link: cancroiotiboccio.airc.it.

  • Autori:

    Redazione

  • Data di pubblicazione:

    10 settembre 2018