Tumore al seno: una ricerca congiunta

Uno studio portato avanti da medici e ricercatori dell'Istituto Regina Elena di Roma e del San Raffaele di Milano ha portato alla scoperta di una nuova proteina coinvolta nello sviluppo del tumore del seno.

La collaborazione tra medici, ricercatori e pazienti ha dato buoni frutti, anzi ottimi: i gruppi di ricerca degli istituti Regina Elena di Roma e San Raffaele di Milano hanno scoperto una proteina, hMena, che è presente nei tumori del seno di origine epiteliale, che costituiscono, peraltro, la quasi totalità dei tumori che colpiscono questo organo.

"Lo studio" spiega Paola Nisticò, una degli autori "è stato possibile grazie alla partecipazione volontaria di centinaia di donne che hanno donato ai ricercatori i tessuti prelevati durante gli interventi chirurgici o le biopsie".

La ricerca è durata più di 10 anni e ha permesso di scoprire il gene che produce la proteina hMena e il momento in cui questa proteina viene prodotta dalle cellule del tumore. In pratica, spiegano gli esperti, la proteina esiste in forme lievemente diverse tra loro e ogni forma viene prodotta in fasi diverse a seconda dello stadio nel quale si trova il tumore.

Questa scoperta mette a disposizione dei medici un nuovo strumento per diagnosticare esattamente il tipo di tumore che colpisce una paziente e per capire in quale fase di sviluppo si trova. Tutte informazioni, queste, fondamentali per mettere in atto il miglior approccio terapeutico possibile.

Non solo: negli esperimenti in laboratorio è stato possibile intervenire sull'attività di questo gene usando l'herceptin, un farmaco biologico già in commercio e impiegato per i tumori al seno positivi per un altro gene chiamato HER2. Se questa attività del farmaco si confermerà anche nella donna, i medici avranno subito a disposizione uno strumento in più per combattere la malattia.

Ricerca pubblicata su:
Cancer Research

Titolo originale:
Molecular cloning of hMena (ENAH) and its splice variant hMena+11a: epidermal growth factor increases their expression and stimulates hMena+11a phosphorylation in breast cancer cell lines.

Data Pubblicazione:
03/2007

Top

Leggi anche

Sosteniamo la ricerca

Sosteniamo la ricerca

Scopri la ricerca

Scopri la ricerca

Diffondiamo l'informazione scientifica

Diffondiamo informazione

Resta in contatto