Proteina p27: se l'equilibrio si rompe

Esiste una proteina, chiamata p27, che impedisce alle cellule di muoversi e di migrare. Ora un gruppo di ricercatori del Dipartimento di oncologia sperimentale del Centro regionale oncologico di Aviano ha scoperto che tale proteina agisce sui microtubuli, sorta di impalcatura elastica all'interno della cellula. Se i microtubuli perdono la loro funzione, la cellula cambia forma e quindi riesce a spostarsi.

Non solo: gli scienziati di Aviano hanno scoperto che in alcuni tumori, in particolare il sarcoma, le cellule che non hanno p27 a causa di una mutazione del gene che la produce, sono in grado di spostarsi nella matrice extracellulare (ovvero nella sostanza che agisce come una colla tra gli elementi cellulari e li tiene uniti a formare un tessuto) per dare luogo a metastasi nei tessuti circostanti e a distanza.

La funzione del gene p27 governa anche un'altra proteina, chiamata stamina, che ha anch'essa la funzione di impedire alla cellula di 'andarsene a spasso'.

E i ricercatori friulani hanno scoperto che è proprio quando l'equilibrio si rompe, come in alcune cellule di sarcoma che hanno studiato in laboratorio, che il tumore dà luogo a metastasi.

Ricerca pubblicata su:
Cancer Cell

Titolo originale:
p27Kip1-stathmin interaction influences sarcoma cell migration and invasion

Data Pubblicazione:
01/2005

Top

Leggi anche

Sosteniamo la ricerca

Sosteniamo la ricerca

Scopri la ricerca

Scopri la ricerca

Diffondiamo l'informazione scientifica

Diffondiamo informazione

Resta in contatto