La proteina Eps8

Nature Cell Biology ha dedicato loro la copertina: si tratta di due ricerche condotte presso l'IFOM di Milano che riguardano una proteina chiamata Eps8, presente nell'uomo ma conservata nella scala evolutiva fino alle creature più semplici, come il verme Caenorhabditis elegans.

Eps8 regola la crescita dei filamenti di actina nella cellula: sono questi piccoli 'fili' che consentono alle cellule dell'organismo di cambiare forma e quindi di muoversi da un luogo all'altro oppure di dividersi in due proliferando. Poiché la proliferazione incontrollata e lo spostamento delle cellule maligne dal tessuto malato a quello sano (metastasi) sono due degli elementi chiave dello sviluppo del cancro, è facile comprendere l'importanza di questi studi, che per la prima volta hanno osservato il funzionamento della proteina chiave del processo in un organismo completo (quello del verme, che ha dimensioni microscopiche e raggiunge un millimetro di lunghezza) invece che su un vetrino: la speranza è quella di poter interferire con il funzionamento di Eps8 in modo da bloccare, questa volta nell'uomo, la sua attività nei tessuti maligni.

Ricerca pubblicata su:
Nature Cell Biology

Titolo originale:
Regulation of cellular response to oncogenic and oxidative stress by Seladin-1

Data Pubblicazione:
12/2004

Top

Leggi anche

Sosteniamo la ricerca

Sosteniamo la ricerca

Scopri la ricerca

Scopri la ricerca

Diffondiamo l'informazione scientifica

Diffondiamo informazione

Resta in contatto