Quando è indicata la chemioterapia?

I medici valutano l'opportunità di sottoporre un paziente a chemioterapia in base a diversi fattori:

  • il tipo di tumore, più o meno sensibile a queste cure;
  • la sede in cui il tumore si è presentato  la prima volta (per esempio metastasi localizzate nel polmone  provenienti da un tumore  della mammella vanno trattate con gli schemi efficaci contro il tumore della mammella);
  • l'aspetto delle cellule tumorali al microscopio (cioè il grado  di severità del cancro);
  • la diffusione della malattia dal punto in cui si è sviluppata (cioè lo stadio di evoluzione del cancro);
  • le condizioni generali del paziente.

Con questi stessi criteri, in genere sulla base di protocolli predefiniti, i medici stabiliscono il tipo di chemioterapia da somministrare, il numero di cicli necessari e se la cura sia da associare a un intervento chirurgico, a cicli di radioterapia, a terapie ormonali o possa essere integrata con le nuove terapie mirate o varie combinazioni di questi trattamenti.
Quando la chemioterapia è somministrata contemporaneamente alla radioterapia si parla di chemio radioterapia.

 

 

Le informazioni presenti in questa pagina non sostituiscono il parere del medico

Top

Ultimo aggiornamento giovedì 17 dicembre 2015.

Agenzia Zadig

Articolo conforme ai principi HONCode

Su questo tema

Leggi anche

Guida tumori

Guida tumori

Guida esami

guida esami

Fai prevenzione

Fai prevenzione

5 X 1000 X AIRC

Cinque per 1000

Inserisci il codice fiscale di AIRC nello spazio destinato al 5X1000 della tua dichiarazione dei redditi e aiutaci a moltiplicare i risultati della ricerca.

Richiedi un sms promemoria con il codice fiscale!

 

Resta in contatto