Recettore

Proteine presenti sulla superficie o all'interno delle cellule in grado di riconoscere una particolare sostanza e legarsi ad essa (per esempio un ormone, un antigene, uno zucchero) ma anche un microrganismo (un virus o un batterio). Da questa interazione deriva una cascata di reazioni che culminano in una o più risposte da parte della cellula. Nel caso dei tumori, i recettori, mutati o espressi in quantità eccessiva, possono avere un ruolo determinante, per esempio inviando alla cellula lo stimolo a moltiplicarsi in maniera continua. Conoscere queste mutazioni può essere utile per creare farmaci mirati che, una volta legati ai recettori modificati, siano in grado di bloccarne l'attività che favorisce la crescita tumorale.

Stampa
Top