Mammografia

Ultimo aggiornamento: 19 ottobre 2015

Tempo di lettura: 2 minuti

Di che cosa si tratta?

La mammografia è una radiografia in cui si comprime il seno tra due lastre per individuare la presenza di formazioni potenzialmente tumorali. Viene quindi eseguita quando alla palpazione della mammella si avverte la presenza di un nodulo oppure ci sono altri segnali che richiedono un approfondimento diagnostico. La mammografia è inoltre effettuata come test di screening per cercare di scoprire la malattia prima che si manifesti.

È un esame che possono fare tutti o ha controindicazioni?

La mammografia è un esame che non ha particolari controindicazioni. Nelle donne sotto i 40-45 anni di età, a causa della densità della ghiandola mammaria, questa indagine può solo trovare maggiori difficoltà a individuare noduli sospetti rispetto all'ecografia. Anche gli uomini possono sviluppare un carcinoma della mammella, ma data la rarità di questa condizione, ai maschi questo esame non è mai proposto come screening di massa.

Occorre qualche tipo di preparazione particolare all'esame?

Prima dell'esame non occorre nessuna particolare preparazione. Alcuni studi suggeriscono che l'indagine potrebbe essere più efficace nelle prime fasi del ciclo, subito dopo l'inizio del ciclo mestruale.

È meglio che mi faccia accompagnare da qualcuno o posso venire da solo? Potrò guidare la macchina per tornare a casa?

La mammografia non prevede anestesia né lascia conseguenze che richiedano l'aiuto di un'altra persona.

L'esame è doloroso o provoca altri tipi di disagio?

Alcune donne trovano dolorosa la compressione delle mammelle tra le due piastre dell'apparecchiatura per la mammografia, ma il disagio dura solo il breve tempo necessario per l'esame.

L'esame comporta dei rischi immediati?

No.

L'esame comporta dei rischi a lungo termine?

Come per ogni altra indagine radiografica, l'esame espone a una piccola quantità di raggi X, giustificata dalla necessità di accertare o escludere un tumore al seno in situazioni sospette.

L'intervallo di età e la periodicità con cui viene effettuato lo screening mammografico su donne senza segni o sintomi sono stabiliti in modo che i benefici di una diagnosi precoce sovrastino i possibili rischi legati alle radiazioni, o gli effetti indesiderati del trattamento di tumori che non avrebbero influito sulla qualità o l'aspettativa di vita (sovradiagnosi).

Quanto dura?

Il tempo di esecuzione di una mammografia è di 5-10 minuti.

Alla fine devo restare in osservazione? Per quanto?

Terminato l'esame, si può tornare subito a casa.

Posso riprendere subito la mia vita normale o devo avere particolari accortezze?

Si può riprendere subito la normale vita di tutti i giorni.

Le informazioni di questa pagina non sostituiscono il parere del medico.

  • Autori:

    Agenzia Zadig