Ricerca Parole Chiave

  • Tumore colon-retto
    Il tumore del colon-retto è dovuto alla proliferazione incontrollata delle cellule della mucosa che rivestono l’intestino
  • Dal diabete al cancro cercando le staminali
    Giorgio Stassi è tornato a Palermo dopo aver lavorato all'estero e ora studia i meccanismi che regolano la sopravvivenza e la resistenza delle cellule tumorali alle terapie.
  • Quando il topo ti salva la vita
    Per alcuni pazienti, la disponibilità di modelli animali per la ricerca scientifica si traduce in mesi o anni di vita in più. Ecco perché non possiamo farne a meno.
  • Mauro, tumore al retto
    Mauro, campione di canottaggio, è guarito da un tumore al retto grazie anche al suo fisico atletico e alla forza di volontà. Ecco la sua storia.
  • Progressi della ricerca AIRC
    Una selezione dei risultati pubblicati negli ultimi mesi dai ricercatori finanziati da AIRC sulle riviste scientifiche internazionali.
  • Progressi della ricerca AIRC
    Una selezione dei risultati pubblicati negli ultimi mesi dai ricercatori finanziati da AIRC sulle riviste scientifiche internazionali.
  • Il successo talvolta segue vie tortuose
    Una giovane donna indecisa su ciò che vuole diventare "da grande" è oggi una brillante ricercatrice che ha conquistato alcuni dei fondi per la ricerca più prestigiosi e a contribuito a svelare i legami tra immunologia e cancro: la storia di Maria Rescigno.
  • L'attività fisica
    I ricercatori hanno capito in che modo l'attività fisica agisce su alcuni meccanismi essenziali dell'organismo, come il metabolismo energetico e ormonale, l'infiammazione, il sistema immunitario.
  • Biobanche e xenotrapianti per battere il cancro del colon
    Il caso di Andrea Bertotti, ricercatore di Candiolo, illustra bene quanto l'oncologia clinica e la ricerca di base siano sempre più interconnesse, soprattutto in malattie come il cancro del colon-retto.
  • Tutti i passi avanti nella battaglia contro il big killer
    Il cancro del colon-retto è tra le forme tumorali che, negli ultimi anni, hanno registrato i miglioramenti più visibili in termini di sopravvivenza. Merito della prevenzione ma anche di nuovi farmaci e tecniche chirurgiche innovative.
Top

Resta in contatto