I piccoli pazienti oncologici chiedono cure personalizzate

Grazie ai progressi della ricerca oggi la maggior parte dei bambini e degli adolescenti è in vita cinque anni dopo una diagnosi di tumore, ma servono terapie sempre più specifiche ed efficaci per le forme più rare e aggressive.

Negli anni Settanta soltanto 3 bambini su 10 sopravvivevano a una diagnosi di cancro, oggi invece 3 piccoli su 4 guariscono completamente, grazie agli straordinari progressi raggiunti da medici e ricercatori nella comprensione dei meccanismi molecolari di base e nello studio di nuovi trattamenti.

Per alcuni tumori pediatrici, però, mancano ancora terapie specifiche, formulate sulla base di studi dedicati, tanto che spesso bambini e adolescenti sono trattati con protocolli per adulti. È urgente mettere a punto terapie anche per i piccoli pazienti che soffrono di malattie ancora difficili da curare.

Per questo AIRC ha destinato alla ricerca sui tumori pediatrici oltre 21 milioni di euro solo negli ultimi 5 anni. A questi si aggiungono i fondi erogati nel 2019: oltre 6 milioni e 235 mila euro per 68 progetti e borse di studio, con l’obiettivo di sviluppare terapie specifiche sempre più efficaci, personalizzate e meno tossiche.

L’impegno dei ricercatori AIRC contro i tumori pediatrici

Per alcune neoplasie, come leucemie e linfomi, la ricerca sui tumori pediatrici sta vivendo una rivoluzione: è il caso delle cosiddette terapie CAR-T: cellule del sistema immunitario del paziente (i linfociti T) sono prelevate e “armate” tramite editing genetico di un recettore (CAR) capace di attaccare le cellule tumorali. Le cellule così trattate sono reimmesse nel circolo sanguigno del paziente perché possano eliminare le cellule tumorali. Lo spiega Andrea Biondi, ricercatore AIRC presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca e l’Ospedale San Gerardo di Monza e titolare di un Accelerator Award sostenuto da AIRC insieme a Cancer Research UK e FC AECC (Fundación Científica - Asociación Española Contra el Cáncer).

Aiutaci a sostenere la ricerca sui tumori pediatrici con Satispay, l’app gratuita per pagare nei negozi, scambiare denaro tra amici, acquistare servizi e fare donazioni.

Scopri come

  • Data di pubblicazione:

    15 febbraio 2019