IL NOTIZIARIO DELLA RICERCA

La Ricerca a 360 gradi

La Ricerca a 360°

sfida-intro

 

Negli ultimi decenni la ricerca sui meccanismi ha compreso sempre più la complessità del cancro, contribuendo a far diminuire costantemente la mortalità. In Italia in particolare oggi si guarisce di più, come testimoniano i dati che ci pongono al vertice in Europa per le guarigioni: la sopravvivenza a cinque anni è aumentata rispetto ai casi diagnosticati nel quinquennio precedente sia per gli uomini (54% vs 51%) che per le donne (63% vs 60%).

Durante I Giorni della Ricerca raccontiamo l'impegno dei nostri ricercatori per acquisire maggiore conoscenza su prevenzione, diagnosi e cura, e per aumentare giorno dopo giorno la qualità della vita dei pazienti. Un obiettivo fondamentale, dato l'aumento dell'età media della popolazione e l'alto numero di persone - oltre 3 milioni - che convivono con una diagnosi di cancro nel nostro Paese. Grazie agli sviluppi della medicina personalizzata e all'introduzione della carta d'identità genetica dei tumori, che suddivide i pazienti in base alla capacità di rispondere a determinate terapie, oggi le persone colpite da cancro possono contare su terapie sempre più efficaci e tollerabili per lunghi periodi. Anche chi ha un tumore in fase avanzata, o diagnosticato quando la malattia si è già diffusa, potrebbe vivere più a lungo, con minori effetti sia della malattia sia dei farmaci.

Fonte dati: I numeri del cancro in Italia, 2017 a cura di AIRTUM e AIOM


Come Aiutarci

Scopri di più »