Ricerche di base indispensabili per nuove cure

Le cellule si servono di particolari proteine chiamate fattori di crescita per crescere e funzionare in modo fisiologico. Due di questi fattori, indispensabili per l'attività di epatociti e macrofagi, sono l'oggetto dello studio del gruppo torinese guidato da Paolo M. Comoglio.

I due fattori studiati, oltre a svolgere i suddetti compiti, hanno due altre proprietà peculiari: il fattore che regola gli epatociti ha anche la capacità di prevenire l'apoptosi; l'altro, il fattore per i macrofagi, è in grado di favorire l'invasività, quindi di favorire le metastasi.

Il gruppo di Torino ha manipolato geneticamente i due fattori di crescita con un obiettivo terapeutico: avere un fattore chimera derivato dalla fusione di singole parti dei due fattori, capace di svolgere le normali funzioni di regolazione e crescita per entrambi i tipi di cellula, ma incapace di bloccare l'apoptosi e di favorire l'invasione. L'apoptosi è infatti uno dei meccanismi bloccati nelle cellule tumorali e la sua riattivazione porta al suicidio delle cellule tumorali stesse. Dall'altra parte l'incapacità del fattore chimera di promuovere l'invasività, ostacola la formazione di metastasi. Risultati di ricerche di base che portano nuove conoscenze indispensabili per ideare innovative terapie mirate.

Ricerca pubblicata su:
Nature Biotechnology

Titolo originale:
An HGF−MSP chimera disassociates the trophic properties of scatter factors from their pro-invasive activity

Data Pubblicazione:
05/2002

Top

Leggi anche

Sosteniamo la ricerca

Sosteniamo la ricerca

Scopri la ricerca

Scopri la ricerca

Diffondiamo l'informazione scientifica

Diffondiamo informazione

Resta in contatto