La nostra arancia quotidiana

Da molti anni è noto che una dieta ricca di frutta e verdura è in grado di diminuire il rischio di insorgenza di tumori. Ora, grazie a uno studio condotto in Italia che ha coinvolto numerosi centri, anche all'estero, ha spiegato perché frutta e verdura sono nemiche del cancro.

Lo studio, realizzato grazie al contributo dell'Associazione italiana per la ricerca sul cancro ha confrontato le abitudini alimentari di 460 pazienti con tumore della laringe e di circa 1.000 persone sane e ha dimostrato che esiste una relazione tra quantità di frutta e verdura consumata e rischio di sviluppare questo tumore.

In particolare, i ricercatori hanno dimostrato che gli elementi nutritivi "amici" presenti nella frutta e nella verdura sono i flavonoidi, sostanze contenute in tutti gli alimenti di origine vegetale. I risultati dello studio hanno dimostrato che maggiore è la quantità di flavonoidi che ingeriamo, minore è il rischio di sviluppare un tumore della laringe.

Un'analisi più dettagliata ha permesso di scoprire che il tipo di flavonoidi con la capacità protettiva più elevata è quello presente negli agrumi. Per quanto riguarda il tumore della laringe, quindi, non è la mela quotidiana a tenere lontana la malattia, ma piuttosto una sana spremuta mattutina.

Ricerca pubblicata su:
Annals of Oncology

Titolo originale:
Flavonoids and laryngeal cancer risk in Italy

Data Pubblicazione:
11/2007

Top

Leggi anche

Sosteniamo la ricerca

Sosteniamo la ricerca

Scopri la ricerca

Scopri la ricerca

Diffondiamo l'informazione scientifica

Diffondiamo informazione

Resta in contatto