I fattori di rischio per il tumore alla prostata

La familiarità rimane il rischio maggiore, ma anche chi ha un'alimentazione scorretta vede crescere la percentuale di malattia

Quando si parla di tumore della prostata e di fattori di rischio per questa malattia si fa riferimento, in genere, alla popolazione anziana, dal momento che tale tumore è poco comune negli uomini adulti al di sotto dei 60 anni.

Ma come variano i fattori di rischio per il carcinoma della prostata con il variare dell'età? Lo chiarisce uno studio condotto da ricercatori italiani su 219 pazienti di età inferiore a 60 anni con tumore della prostata, confrontati con oltre 400 persone ricoverate in ospedale per patologie non di tipo tumorale.

Lo studio, finanziato anche da fondi AIRC, ha coinvolto ospedali situati in tutta la penisola: l'area di Milano e le province di Gorizia e Pordenone al Nord, la provincia di Latina al Centro e l'area urbana di Napoli al Sud.

Il rischio di tumore della prostata aumenta di oltre 5 volte negli uomini under 60 con un familiare già colpito dalla malattia, a confermare l'esistenza di una componente ereditaria per questa patologia. Anche un alto livello di educazione risulta correlato con un aumento del rischio e la spiegazione di questo risultato può essere legata al fatto che le persone più istruite si sottopongono con maggiore frequenza e regolarità al test per la valutazione dei livelli di PSA, il marcatore specifico per la prostata presente nel sangue.

Ma studiare non è di per sé un fattore che favorisce il cancro; il tumore è presente in percentuali simili anche in persone con basso livello di educazione, ma spesso non viene diagnosticato per mancanza di controlli, e quanto questo fatto influisca poi sulla prognosi finale non è ancora del tutto chiaro.

L'attività fisica si presenta come un fattore in grado di ridurre fino al 50 per cento il rischio di carcinoma della prostata negli uomini con meno di 60 anni.

Chiudono infine questa mappa del rischio le abitudini alimentari, anche se l'associazione non è forte come per gli altri parametri presi in considerazione: il rischio cresce all'aumentare del consumo di caffè e di pane, mentre una dieta ricca di vegetali contribuisce a ridurlo.

Ricerca pubblicata su:
Urology

Titolo originale:
Risk Factors for Prostate Cancer in Men Aged Less Than 60 Years: A Case–Control Study from Italy

Data Pubblicazione:
11/2007

Top

Leggi anche

Sosteniamo la ricerca

Sosteniamo la ricerca

Scopri la ricerca

Scopri la ricerca

Diffondiamo l'informazione scientifica

Diffondiamo informazione

Resta in contatto