Farmaci biotecnologi e sistema immunitario

Il Dipartimento di medicina sperimentale e scienze biochimiche dell'Università di Perugia ha finalmente concluso un progetto ambizioso, finanziato anche da AIRC, per lo sviluppo di farmaci biotecnologici in grado di controllare la risposta del sistema immunitario.

Lo studio in questione è dedicato a una proteina ricombinante che ha la capacità di stimolare la risposta del sistema immunitario. La speranza è che, somministrando questo tipo di farmaco ai malati di cancro, che hanno spesso un sistema immunitario compromesso, si favorisca la reazione dell'organismo contro le cellule maligne. Inoltre queste sostanze potrebbero aiutare il funzionamento di un eventuale vaccino contro le cellule cancerose. I biofarmaci hanno anche un'ulteriore caratteristica: sono copie delle sostanze che l'organismo umano produce naturalmente e quindi non sono tossici.

Ricerca pubblicata su:
Nature Immunology

Titolo originale:
CD28 induces immunostimulatory signals in dendritic cells via CD80 and CD86

Data Pubblicazione:
11/2004

Top

Leggi anche

Sosteniamo la ricerca

Sosteniamo la ricerca

Scopri la ricerca

Scopri la ricerca

Diffondiamo l'informazione scientifica

Diffondiamo informazione

Resta in contatto