Due proteine per riparazioni precise

Nei laboratori dell'IFOM di Milano sono stati individuati alcuni dei meccanismi che la cellula utilizza per riparare in modo accurato le lesioni al DNA

È la stretta collaborazione tra due proteine, Srs2 e Cdk1, a consentire alla cellula di riparare in modo accurato i danni ai quali il DNA va incontro quotidianamente. Lo affermano, sulle pagine della rivista PlosGenetics, i ricercatori milanesi di IFOM (Istituto FIRC di oncologia molecolare) coordinati da Giordano Liberi.

"I processi di riparazione del DNA, in caso di lesioni, sono fondamentali per mantenere la cellula in buona salute ed evitare il cancro" spiega Liberi. "Lo dimostra anche il fatto che si tratta di meccanismi simili in tutte le specie viventi, dal lievito fino all'uomo".

Proprio utilizzando cellule di lievito, molto più semplici da studiare dal punto di vista genetico rispetto ad altri organismi, i ricercatori meneghini hanno identificato le proteine responsabili della riparazione accurata del danno. Se Srs2 non interagisce correttamente con Cdk1, il risultato finale della riparazione sarà meno preciso.

"E se la lesione non viene riparata a dovere" conclude Liberi "si creano nella cellula mutazioni che danno il via alla trasformazione cancerosa della cellula".

Ricerca pubblicata su:
PLoS Genet

Titolo originale:
Cdk1 targets Srs2 to complete synthesis-dependent strand annealing and to promote recombinational repair

Data Pubblicazione:
02/2010

Top

Leggi anche

Sosteniamo la ricerca

Sosteniamo la ricerca

Scopri la ricerca

Scopri la ricerca

Diffondiamo l'informazione scientifica

Diffondiamo informazione

Resta in contatto