Corrispondenza tra il gene Seladin-1 e i tumori

Hanno collaborato dai due lati dell'Oceano per arrivare a pubblicare su quella che è considerata da tutti la rivista scientifica in assoluto più prestigiosa: un gruppo di ricercatori del Dipartimento di oncologia sperimentale dell'Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico di Aviano, in collaborazione con il Baylor college of medicine di Houston, ha scoperto il ruolo di Seladin-1, un gene che finora era stato coinvolto nei processi di invecchiamento della cellula e che svolge una funzione importante in malattie come l'Alzheimer e l'ipercolesterolemia.

Ora si sa che Seladin-1 è responsabile anche di alcuni tumori, poiché se smette di funzionare blocca l'invecchiamento naturale della cellula che conduce alla sua morte per apoptosi, un meccanismo che la natura ha stabilito per impedire che gli elementi troppo usurati del nostro organismo sopravvivano a lungo e possano dar luogo a tumori.

Conoscere questi meccanismi potrebbe in futuro consentire ai ricercatori di far invecchiare artificialmente le cellule tumorali per impedirne la proliferazione.

Ricerca pubblicata su:
Nature

Titolo originale:
Regulation of cellular response to oncogenic and oxidative stress by Seladin-1

Data Pubblicazione:
12/2004

Top

Leggi anche

Sosteniamo la ricerca

Sosteniamo la ricerca

Scopri la ricerca

Scopri la ricerca

Diffondiamo l'informazione scientifica

Diffondiamo informazione

Resta in contatto